La protezione dei dati in ambito sanitario (e-health)

La protezione dei dati in ambito sanitario

Il Regolamento europeo sul trattamento dei dati personali rafforzerà in ambito sanitario l'istituto dei codici di condotta, uno strumento di supporto prezioso per chi è titolare dei trattamenti come laboratori, ospedali pubblici e cliniche private.

Il Regolamento europeo sul trattamento dei dati personali rafforzerà in ambito sanitario l’istituto dei codici di condotta, uno strumento di supporto prezioso per chi – nel campo del digital health (o e-health) – è titolare dei trattamenti. La protezione dei dati in ambito sanitario è indispensabile per tutelare la privacy dei pazienti.

Le associazioni e tutti gli altri organismi che rappresentano i titolari del trattamento avranno la possibilità di elaborare, di modificare o di prorogare dei codici di condotta ad hoc al fine di delineare l’applicazione del regolamento per ciò che concerne il trattamento dei dati, che dovrà essere improntato alla trasparenza e alla correttezza.

Il regolamento per la protezione dei dati in ambito sanitario

I codici di condotta riguarderanno anche la pseudonomizzazione e la raccolta dei dati personali, i legittimi interessi dei responsabili del loro trattamento in specifici contesti, l’informazione fornita agli interessati e l’esercizio dei loro diritti.

Inoltre, saranno prese in esame le modalità con le quali il consenso dei titolari della responsabilità genitoriale sui minori viene ottenuto e la notifica delle violazioni dei dati personali alle autorità di controllo, insieme con le misure da rispettare per la redazione della valutazione di impatto.

Infine, verranno prese in esame anche le procedure (non solo stragiudiziali) a cui si ricorrerà per la composizione di controversie in atto tra i soggetti interessati e i titolari del trattamento, così come il trasferimento dei dati personali verso organizzazioni internazionali o altri Paesi.

Ai codici di condotta potranno aderire anche i titolari del trattamento che non rientrano nel Regolamento Europeo.

I codici di condotta sono indispensabili per garantire la protezione dei dati personali
I codici di condotta sono indispensabili per garantire la protezione dei dati personali

I codici di condotta per la protezione dei dati

codici di condotta dovranno comprendere un modello di governance e di monitoraggio, specificando ogni dettaglio a proposito della modalità di controllo seguite e delle sanzioni previste, ma anche dei meccanismi di risoluzione delle controversie.

Potrebbe essere utile mettere a disposizione informazioni riguardanti i criteri per il monitoraggio periodico, come per esempio il timing e la metodologia adottata per valutare le app utilizzate.

I soggetti coinvolti dal GDPR

In pratica il General Data Protection Regulation coinvolge tutti coloro che, in ambito sanitario, hanno a che fare con la raccolta, con la conservazione, con la protezione e con l’impiego dei dati personali.

Le istituzioni sanitarie possono cogliere questa occasione per massimizzare il valore dei dati di cui dispongono e per offrire ai pazienti un servizio migliore.

Si deve realizzare, pertanto, la migliore intersezione possibile tra le cure e i dati, i quali devono essere disponibili per i medici in modo immediato e in un formato comprensibile.

Le istituzioni potranno dire addio alle applicazioni legacy, che al momento contribuiscono a consumare in modo consistente risorse preziose unicamente per lo storage di dati storici e i risparmi che si otterranno potranno essere investiti in software patient-centric innovativi.

Per di più, i pazienti potranno beneficiare di visite olistiche, sia all’interno delle organizzazioni che con fornitori appartenenti ad altri servizi.

Tutti i vantaggi per i pazienti

Il codice di condotta servirà a garantire che i pazienti delle istituzioni sanitarie (laboratori, ospedali pubblici, cliniche private, e così via) si possano sentire tranquilli e sicuri a proposito dell’impiego dei dati che li riguardano.

Essi avranno l’opportunità di conoscere senza difficoltà e in modo trasparente i livelli di tutela e le regole alla base dei codici stessi, così che il quadro normativo generale si rafforzi non solo in Italia, ma a livello sovranazionale.

App mediche e privacy

Il codice di condotta riguarderà anche le app mediche: gli sviluppatori che vi aderiranno saranno in grado di certificare, in questo modo, il rispetto della normativa sulla privacy.

Viene riconosciuto, così, il valore del ricorso alla tecnologia digitale per scopi di salute.

SUITE GDPR SENTINEL

  • ✓ Inventario e discovery della rete aziendale
  • ✓ Analisi delle vulnerabilità e delle anomalie
  • ✓ Registrazione dei log di sistema
  • ✓ Monitoraggio intelligente degli accessi
Questo articolo parla di:
La protezione dei dati in ambito sanitario
Titolo
La protezione dei dati in ambito sanitario
Descrizione
Il Regolamento europeo sul trattamento dei dati personali rafforzerà in ambito sanitario l'istituto dei codici di condotta, uno strumento di supporto prezioso per chi è titolare dei trattamenti come laboratori, ospedali pubblici e cliniche private.
Autore
Publisher
InfoGDPR
Logo Publisher

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *